One Tough Bastard di Adam Howe è un film principale di un thriller super divertente

One Tough Bastard di Adam Howe è un thriller super divertente

Scott Adlerberg dà uno sguardo più da vicino al romanzo thriller molto divertente di Adam Howe One Tough Bastard. 

Nel 2016, ho fatto un'intervista con l'autore britannico Adam Howe. Abbiamo parlato del suo libro allora nuovo, un trio di novelle chiamato Muori cane o mangia l'ascia.

Questo è un libro che consiglierei a chiunque ami il loro orrore misto a satira mescolato a un noir spudoratamente lurido, ma in ogni caso, nel corso della nostra conversazione, Howe ha menzionato qualcosa della sua infanzia che ha dato un indizio sulla sua sensibilità. Ha detto che quando aveva undici anni, figlio di genitori divorziati, è tornato in Inghilterra dall'Australia, dove viveva con sua madre.

Sotto la tutela di suo padre, Howe ha ricevuto un corso accelerato sui film d'azione e, come dice lui, “è stato fortunato ad essere presente nell'era d'oro degli anni '80 - che tempo per essere vivi! Ho particolarmente apprezzato l'opera di Joel Silver e i primi lavori di Steven Segal. Ho pietà dei ragazzi di oggi per la mancanza di eroi con la coda di cavallo panciuto ".

A quel tempo, andando oltre questa descrizione eloquente dei suoi anni di formazione, Howe ha anche sottolineato come la sua balena bianca di un romanzo rimanesse sfuggente. Lo ha descritto come un thriller / poliziesco insolito e la sua inno ai film d'azione degli anni '80. Ho pensato allora che solo qualcuno, a differenza di me, che era stato davvero un bambino negli anni '1980, avrebbe avuto l'idea, per non parlare di voler scrivere un'ode ai film d'azione di quel decennio. Ma così sia; a ciascuno il suo.

Sotto la tutela di suo padre, Howe ha ricevuto un corso accelerato di film d'azione ...

Inoltre, non tutte le star d'azione in quel periodo avevano lo stomaco tumescente. Gli anni '80 sono il decennio in cui Arnold Schwarzenneger ha scatenato la distruzione in varie parti del globo e Sylvester Stallone, comunque ha raggiunto il suo fisico, stava facendo a pezzi un numero elevato di persone a livello internazionale come Rambo. Spinto dal suo amore per questi film, Adam Howe perseverò nel suo romanzo, mentre nel frattempo usciva un paio di altri libri - Tijuana Donkey Showdown, un romanzo a fumetti del 2016 e il romanzo horror divertente e cruento Il capro espiatorio, dal 2018, scritto in collaborazione con James Newman. Alla fine, ha finito il suo insolito thriller poliziesco, ha ucciso, per così dire, la sua balena bianca, e ha intitolato il suo nuovo romanzo, adattandosi alle fonti che lo hanno ispirato, Un duro bastardo.

Il lavoro svolto da Howe e l'attesa per il libro ne sono valse la pena?

In una parola, andando al sodo - sì.

Ambientato nel presente, Un duro bastardo ci regala la star dell'azione oltre la collina, Shane Moxie. Il Mox, come si autodefinisce, ha avuto una carriera iniziata con il film One Tough Hombre nel 1988, ha raggiunto il picco con l'azione / commedia del 1997 Copsicle, e si è spento con il fiasco KKK Cop, dal 1998. Sebbene una volta fosse almeno rispettabile nel suo aspetto e nella sua corporatura, Moxie è degenerato in un facsimile gonfio di se stesso, e non si è fatto alcun favore rimanendo per decenni con lo stesso taglio di capelli di triglia che aveva in se stesso- giorni di gloria in stile.

È un dato di fatto, una volta ha avuto la possibilità di diventare una vera celebrità perché Copsicle, diretto da John Landis, è stato un grande successo. Questo era il film in cui il suo amico / poliziotto partner nella storia era lo scimpanzé super intelligente di nome Duke. Ma mentre il regista, il cast e la troupe amavano Duke, il Mox consideravano arrogante e inconsapevolmente ridicolo nel suo senso di importanza personale. Il che, a dire il vero, lo era.

Le riprese sono state completate, ma il risultato è stato che i produttori non volevano far parte di Moxie per il Copsicle sequel e ha ucciso il suo personaggio. Il duca ha continuato a girare il film senza un co-protagonista ed è diventato l'attore animale più rispettato e amato della sua generazione. Al momento del presente del romanzo, Moxie e Duke, una volta vicini, non si parlano da anni, e Duke è un'icona, sebbene in pensione, e Moxie uno scherzo pubblico.

Ciò che nessuno dei due sospetta è che dovranno riunirsi di nuovo. Devono collaborare nella vita reale come una volta come poliziotti immaginari nei film. È una partnership sbilanciata (in termini di competenza, Duke è estremamente capace, Moxie non così tanto), ma si riforma quando una cospirazione criminale si impenna centrata a Los Angeles e che ruota attorno a un'altra star d'azione degli anni '80, la "mascella di lanterna" e ancora "scolpito" l'ex olimpionico, Klaus Kaiser.

One Tough Bastard di Adam Howe è un film thriller super divertente

Da quando ha lasciato i film, Kaiser è stato coinvolto nello spaccio internazionale di droga e gestisce le sue operazioni dalla sede principale del suo franchising di ristoranti Hollyworld. Quando viene pressato, lancia anche persone indesiderate nell'enorme vasca degli squali che domina il centro del ristorante. È una figura formidabile, proprio come lo era nei film in cui ha recitato Krone il Berserker e The Obliteratore Moxie e Duke, una volta che capiscono che è il loro avversario, devono affrontare molti pericoli mortali.

Un duro bastardo, dovrebbe essere chiaro, è una satira, ed è, senza dubbio, il libro più ambizioso di Adam Howe fino ad oggi. È più lungo di qualsiasi cosa abbia scritto, con il suo più ampio cast di personaggi e la sua trama più complicata. Eppure, a differenza di molti dei film d'azione dell'epoca che mette alla berlina (con amore, potrei aggiungere), non ha permesso che nessuna ciccia rimanesse sulle ossa della sua storia.

Nelle mani giuste, questo libro potrebbe essere adattato al non plus ultra dei film d'azione in stile anni '80 e '90, anche se in realtà potrebbe essere necessario qualcosa come una serie limitata di Netflix per rendere giustizia all'intero libro.

E qualcuno che adatterebbe questo avrebbe lo stesso senso gioioso e libero di cattivo gusto di Howe? John Landis è descritto come "un paio di mani sicure quando si tratta di azione / commedia, se non di elicotteri"; lo scimpanzé Duke ha una laringe digitale impiantata che gli permette di parlare con una voce fornita da Kevin Spacey, anche se Christopher Plummer sta registrando nuovamente il lessico di Duke per sostituire la voce di Spacey; e Shane Moxie, attraverso il libro, si muove nella vita come se la cultura americana non fosse cambiata di una virgola in trent'anni.

Ma qui, con Moxie, è dove il lettore può vedere con chiarezza e grande apprezzamento l'abilità di Howe come scrittore satirico. Shane Moxie è ottuso e autoinfatuato, ma non è una persona malevola. Non ha un osso malvagio nel suo corpo molle. Anche se di mezza età, è un ingenuo, un classico tipo di personaggio comico che risale almeno fino a Candido, e per questo motivo, il lettore non può arrabbiarsi o offendersi da lui, non importa quanto caos causi o quanto sia insensibile a volte.

... con Moxie, è dove il lettore può vedere con chiarezza e grande apprezzamento l'abilità di Howe come scrittore satirico.

Howe spiega, ad esempio, come Moxie avesse le migliori intenzioni nel realizzare KKK Cop, un progetto che vedeva come il suo film d'azione di alto concetto con "un importante messaggio sociale sulle relazioni razziali in America". È un film in cui, "Per prevenire una guerra razziale, il duro poliziotto nero Jericho Payne (Moxie) viene reso bianco in The Melanin Machine, gli viene assegnata l'identità del folle Klansman Bobby Lee Koontz (Moxie) e incaricato della missione top-secret di infiltrarsi un gruppo neonazista armato di una bomba nucleare sporca ".

La sceneggiatura è piena di così tante offensive razziali, che scoppiano disordini dopo la sua uscita e Bloods e Crips stringono "una tregua di breve durata per colpire i cinema che proiettano il film per sparatorie".  KKK Cop viene ritirato dalle sale, il negativo distrutto. Ma in seguito Moxie non riesce a capire bene cosa sia andato storto. Pensa: “Forse le ferite dell'ingiustizia razziale erano ancora troppo ferite; L'America non era pronta perché Shane le imponesse le mani e la guarisse. " Sembra tutto esagerato, ovviamente, ma poi pensi che Moxie e il film non siano che versioni esagerate di innumerevoli personaggi di Hollywood che si mettono in imbarazzo per i loro sforzi di fare film con una cosiddetta coscienza sociale.

La satira a tutti gli effetti e lunga un romanzo è rara di questi tempi nella narrativa, e sono convinto che nulla nella finzione sia più difficile da realizzare bene. In Un duro bastardo, Adam Howe riesce in questa difficile impresa, consegnando un libro molto divertente. Dalla feccia di un genere di cui è facile ridere, ha realizzato un libro con cui ridere, duro, ancora e ancora.

*****

È disponibile la raccolta online del Mystery Tribune di saggi critici che trattano importanti libri e film di crimini, gialli e thriller qui.

Accesso

Inserisci il nome utente o l'indirizzo email
Altre storie
Intervista con l'autore di Kindle più venduto TR Ragan
Intervista con l'autore di Kindle più venduto TR Ragan