Nancy Drew, Ruth Bader Ginsburg e io: un saggio di Dana Robbins

Nancy Drew, Ruth Bader Ginsburg e Me An Essay By Dana Robbins

Sono cresciuto leggendo avidamente i romanzi di Nancy Drew e ho assorbito i valori di indipendenza e coraggio incarnati dal "detective" adolescente. Ruth Bader Ginsburg e Sona Sotomayor hanno entrambe affermato di essere state profondamente influenzate dalla lettura di Nancy Drew durante l'infanzia. I ricordi dei libri mi hanno aiutato ad affrontare le sfide della mia età adulta.

Dopo una lunga carriera come avvocato, Dana Robbins ha conseguito un MFA presso lo Stonecoast Writers Program di USM. Le sue poesie e i suoi saggi sono apparsi in numerose riviste e antologie, tra cui Drunken Boat, Muddy River Poetry Review, Paterson Literary Review e Calyx tra gli altri.

Mystery Tribune ha precedentemente pubblicato un altro saggio della signora Robbins intitolato "Accendere una candela".

*****

Avevo sette anni, in soggiorno con i miei genitori, silenziosamente assorto nel mio primo libro capitolare, La scala nascosta, un mistero di Nancy Drew. Mio padre mi guardò alle spalle e rise, "guarda cosa sta leggendo!" Il capitolo era "Un grido nella notte". Non ricordo chi ha pianto di notte o perché, o anche dove porta la scala nascosta, ma so che era avvincente.

Fino all'adolescenza, raramente ero senza un libro di Nancy Drew in mano. Ho divorato l'intera serie, leggendo i miei preferiti più e più volte. Le mie sorelle, che erano molto più grandi di me, lasciarono la casa quando ero piccola e, come molte bambine solitarie, mi rivolsi ai libri per trovare conforto e compagnia.

Ero timido e Nancy era la ragazza che volevo essere. Nancy, un detective dilettante o "detective" era sicura, intelligente e anche carina piuttosto che il contrario.

Ho adorato il modo in cui i libri erano ricchi di dettagli, come il roadster blu uovo di Robin di Nancy che si abbinava ai suoi occhi. Ho ereditato una serie di vecchi libri, che contenevano grandi illustrazioni di Nancy che risolve misteri in abiti con spalle quadrate, tacchi alti e persino calze con cuciture, un cappello appollaiato allegramente sul suo caschetto accuratamente arrotolato. Queste illustrazioni sembravano risalire agli anni '1940. Forse i libri sono stati ristampati alla fine degli anni '1950, quando le mie sorelle erano bambine. Purtroppo, questi preziosi libri antichi sono stati distrutti in un'alluvione nel seminterrato

La madre di Nancy era morta e viveva con un padre amorevole, Carson Drew, e una gentile governante, Hannah Gruen, realizzando così la fantasia edipica di milioni di lettori. Mia madre era a volte complementare e talvolta crudele. A volte controllava arbitrariamente ea volte mi notava a malapena.

Ho adorato il modo in cui i libri erano ricchi di dettagli, come il roadster blu uovo di Robin di Nancy che si abbinava ai suoi occhi.

Come mi sarebbe piaciuto sostituirla con una gentile governante. Carson Drew ha dato a Nancy la totale libertà di andare e venire. Rispettava la vocazione di Nancy di detective dilettante o "detective adolescente". Non l'ha mai trattenuta, ma era sempre presente quando aveva bisogno di aiuto o sostegno.

Nancy aveva grandi amiche o "amiche", Bess e George. Bess era "piacevolmente paffuta". Come mai nessuno è più piacevolmente paffuto? Con il movimento di positività del corpo, penso che questa frase sia dovuta a un ritorno. Bess incarnava la femminilità tradizionale ma accompagnava coraggiosamente Nancy nelle sue avventure.

George era una ragazza. Avere il nome di un ragazzo l'ha stabilita come una ragazza o un maschiaccio senza fronzoli. Le relazioni di Nancy con i suoi amici erano caratterizzate da amore e sostegno, non da rivalità o cattiveria. Il ragazzo di Nancy, Ned Nickerson, era l'equivalente di una bambola Ken, che non sembrava mai svolgere un ruolo attivo, quanto bastava per dare a Nancy lo status o portarla a una partita di football.

Soprattutto, Nancy è stata coraggiosa nel modo in cui ha affrontato pericolosi criminali. Molti dei libri si sono conclusi con la sua cattura e fuga. A volte parlava a modo suo. Ricordo almeno un libro in cui è stata imbavagliata e rilegata e ha usato un attrezzo dal suo portafoglio corrispondente (una lima per unghie?) Per segare abilmente le corde. Nancy era capace, il tipo di ragazza che poteva cambiare una gomma a terra. In un libro, ha persino volato su un aereo.

Nancy è stata descritta come avere "sperma". o "cogliere". Gli uomini sono "coraggiosi" ma le donne sono coraggiose o audaci, il che sembra carino. Questa differenza di linguaggio è un modo di presentare il potere femminile in modo non minaccioso. Non criticherei gli autori per questo. Come tante scrittrici donne, hanno dovuto lavorare nei limiti dei tempi.

Crescendo, la mia ricerca di forti eroine femminili mi ha portato a divorare romanzi storici e biografie, da Giovanna d'Arco a Elizabeth Blackwell, la prima donna medico. Poi sono passato a Jane Austen e George Elliot, i cui personaggi femminili mostrano coraggio all'interno della sfera loro assegnata.

Non c'era nessuna Carolyn Keene. Nancy Drew era un franchise creato dal contributo di molte autrici. Le donne di tutto il paese, per lo più bibliotecarie insegnanti di piccole città e giornalisti, sfornavano i libri. Uno dei primi autori, Harriet Stratemeyer, è andato a Wellesley, la mia alma mater. Era anche una ragazza del Jersey, come me. Wellesley, come college single-sex, insegnava alle donne che potevano fare qualsiasi cosa. In un certo senso, penso che Nancy mi abbia portato a Wellesley.

Crescendo, la mia ricerca di forti eroine femminili mi ha portato a divorare romanzi storici e biografie, da Giovanna d'Arco a Elizabeth Blackwell, la prima donna medico.

I giudici Sonya Sotomayor e Ruth Bader Ginsburg hanno entrambi citato i libri di Nancy Drew come una delle prime influenze. Non è un caso che si tratti di donne di incredibile grinta e coraggio, qualità modellate da Nancy Drew.

Sotomayor, che aveva il diabete infantile, ha imparato a farsi dei colpi di insulina all'età di nove anni. Ha poi continuato a superare la discriminazione di genere e razziale per essere la prima donna latina a prestare servizio presso la Corte Suprema. La leggendaria Ruth Bader Ginsburg, come femminista pioniera, ha affrontato innumerevoli ostacoli con una volontà d'acciaio.

In qualità di giudice della Corte Suprema, ha continuato a lavorare per vedovanza e cancro. Brillante stratega legale, ha rimodellato la legge sull'uguaglianza di genere e ha combattuto per la parità di diritti per milioni di donne. Non è un'esagerazione affermare che queste due donne straordinarie possano aver assorbito il femminismo incarnato in Nancy Drew.

Anch'io sono cresciuto per diventare un avvocato, anche se con una carriera molto meno illustre. Quando ero uno studente alla Columbia University School of Law, ricordo di aver visto la donna magra con una coda di cavallo e mi è stato detto che era la professoressa Ruth Bader Ginsburg. Alcuni degli studenti maschi la chiamavano in privato "Ruth Bader Iceberg".

All'epoca ero troppo giovane e ingenua per cogliere il sessismo rappresentato da quel soprannome dispregiativo, anche se nel corso di una lunga carriera avrei imparato la discriminazione subita dalle donne nella professione legale. Tutti i collaboratori personali di RBG hanno parlato della sua grande gentilezza personale. Suppongo che il soprannome sia nato perché era così seria e non si faceva in quattro per ingraziarsi come ci si aspettava dalle donne.

Poco più che ventenne, solo pochi mesi dopo la mia ammissione al bar, ho subito un grave ictus che mi ha paralizzato la parte sinistra del corpo. Sono tornato al mio lavoro un anno dopo, ancora notevolmente disabile. Dopo aver avuto figli, la mia situazione è diventata ancora più difficile perché ho dovuto affrontare il modo in cui venivano trattate le madri che lavorano.

Poco più che ventenne, solo pochi mesi dopo la mia ammissione al bar, ho subito un grave ictus che mi ha paralizzato il lato sinistro del corpo.

Il mio primo datore di lavoro ha concesso solo tre mesi di congedo di maternità e la mia divisione non ha consentito il lavoro part-time. Poi, sulla quarantina, ho lasciato il mio primo matrimonio e ho dovuto affrontare tutte le difficoltà che ho dovuto affrontare da madre single.

Durante i miei anni di lotta, Nancy era da qualche parte nel profondo della mia mente mentre raggiungevo il passato per trovare l'ispirazione e la grinta di cui avevo bisogno per sopravvivere. Di fronte a una situazione difficile, Nancy non si sarebbe arresa ma avrebbe applicato la sua "mente intelligente" per trovare una soluzione. Quindi, anche se si sentiva spaventata, si metteva il cappello e usciva con coraggio e sicurezza.

*****

È disponibile la raccolta di saggi critici del Mystery Tribune che coprono un'ampia gamma di argomenti di mistero, suspense e criminalità qui.

Articoli Correlati

risposte

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime Recensioni