Top 11 casi di richieste di riscatto nella storia del vero crimine

Le note di riscatto sono state utilizzate, nel corso della vera storia del crimine, per estorcere denaro. Spesso legate a episodi di rapimento, le richieste di riscatto sono di solito solo l'inizio di una serie di eventi che normalmente porterebbero all'uccisione del rapito e, in alcuni casi, all'esecuzione del rapitore.

Quello che segue è una panoramica delle prime 11 note di questo tipo e dei crimini che le circondano:

11. Robert Wiles

Robert Wiles era impiegato dall'azienda a conduzione familiare National Flight Services, una società di manutenzione di aeromobili con sede a Toledo. Wiles era un responsabile dello sviluppo aziendale presso la filiale dell'azienda a Lakeland, in Florida. Wiles era un pilota, un subacqueo, un pescatore e un atleta.

Robert Arthur Wiles è scomparso dall'aeroporto regionale Lakeland-Linder in Florida, dove lavorava. È stato visto l'ultima volta al lavoro verso le 6:30 del 1 aprile 2008. Pochi giorni dopo, i suoi genitori hanno ricevuto una richiesta di riscatto, ma non sono state avanzate ulteriori richieste.

Il 31 gennaio 2012, Toby Holt è stato riconosciuto colpevole di omicidio colposo, estorsione e ha scritto una lettera minacciosa in relazione alla scomparsa di Wiles. Tuttavia, Wiles non è stato trovato.

Le 11 migliori note di riscatto nella storia moderna del vero crimine robert wiles

10 Dorothy Ann Distelhurst

Dorothy Ann Distelhurst (13 gennaio 1928-settembre / novembre 1934) era una giovane ragazza che viveva a East Nashville, nel Tennessee. Il 19 settembre 1934 fu rapita e il suo corpo fu ritrovato meno di un mese dopo, il 13 novembre.

Dorothy Distelhurst fu rapita il 19 settembre 1934, mentre stava tornando a casa dall'asilo che era a tre isolati dalla sua casa di East Nashville, nel Tennessee, e fu vista l'ultima volta con un vestito scozzese blu / bianco e un secchio rosa per il pranzo. Non si sa esattamente come sia stata rapita, ma i genitori hanno subito allertato la polizia e sono state avviate le indagini.

Le 11 migliori note di riscatto nella storia moderna del vero crimine Dorothy Ann Distelhurst

Quando la scomparsa è arrivata alla notizia, i genitori di Dorothy sono stati inondati da un gran numero di richieste di riscatto, il che significa che non sapevano a quale credere. Tuttavia, un riscatto è rimasto in sospeso, affermava che se non avessero pagato ai rapitori $ 5,000 ($ 130,000 nel 2020), Dorothy si sarebbe bruciata gli occhi con l'acido.

Sfortunatamente Dorothy non sarebbe stata trovata viva. Il 13 novembre 1934, il corpo senza vita di Dorothy fu trovato sottoterra in una bara da operatori ospedalieri. I suoi vestiti e il cestino del pranzo sono stati trovati a sei metri di distanza.

Un rapporto dell'autopsia ha concluso che Dorothy era morta da settimane, il suo cranio era stato fratturato molto probabilmente da un martello.

9. Dorothy Ann Distelhurst

La settantaduenne Annie Laurie Hearin era la moglie del ricco uomo d'affari Robert Hearin Sr .; i due erano sposati da quarantotto anni. È stata rapita nel pomeriggio del 26 luglio 1988. Quel giorno aveva già diversi amici. Robert è tornato a casa nel pomeriggio e l'ha trovata non a casa. Dopo aver chiamato diversi amici e familiari, ha chiamato la polizia per denunciare la sua scomparsa.

Gli investigatori hanno scoperto gocce di sangue sul tappeto e macchie di sangue sulla porta d'ingresso della residenza. I vicini hanno anche riferito di aver visto un camioncino sospetto e un furgone bianco con targhe della Florida che passavano davanti a casa sua. Gli analisti hanno stabilito che il sangue corrispondeva al tipo di Annie Laurie. Le autorità ritengono che possa essere stata colpita alla testa da un intruso, come indicato da macchie di sangue sulla porta. Vicino alla porta è stata trovata anche una richiesta di riscatto, che era scritta a macchina e conteneva numerosi errori grammaticali e di ortografia. La nota afferma, in parte:

Sig. Robert Herrin, rimetti queste persone nella forma in cui erano prima che si confondessero con School Pictures. Paga loro i danni che vogliono e digli tutto questo, quindi non puoi fare quello che stai facendo, ma non dire loro perché lo stai facendo. Fallo prima che siano trascorsi dieci giorni. Non chiamare la polizia.

Invece di pagare il riscatto, Robert fece un appello pubblico per il ritorno della moglie. Poi ha ricevuto una seconda nota, questa volta presumibilmente da Annie:

Bob, se non fai quello che queste persone vogliono che tu faccia, mi sigilleranno nella cantina di questa casa con solo poche brocche d'acqua. Per favore salvami, Annie Laurie.

Anche dopo aver pagato il riscatto, non ha mai più visto sua moglie. Nel 1990, le forze dell'ordine hanno arrestato Newton A. Winn e lo hanno condannato per cospirazione in relazione alla scomparsa di Hearin. I tribunali non hanno mai presentato accuse e gli investigatori non hanno mai recuperato il corpo di Hearin, poiché è stata dichiarata morta nel 1991.

8. Wellington di Goya

Il 3 agosto 1961 la National Gallery di Trafalgar Square a Londra ha presentato con orgoglio la sua ultima acquisizione: quello che è noto come il ritratto del busto del duca di Wellington del maestro spagnolo Francisco de Goya (1746-1828), dipinto durante la guerra peninsulare e completato nel 1814.

Diciotto giorni dopo, il duca si assentò senza permesso dalla galleria. La sua rimozione non autorizzata ha fatto notizia, ha bloccato tutti i tentativi di Scotland Yard di risolvere il crimine e, nel 1968, ha spinto il governo a introdurre un nuovo reato.

7. JonBenét Ramsey

JonBenét aveva solo 6 anni quando fu trovata morta nel seminterrato della casa dei suoi genitori il 26 dicembre 1996. Il caso fu ampiamente teletrasmesso e il sospetto cadde sui suoi genitori, John e Patsy Ramsey, che negarono di avere qualcosa a che fare con JonBenét. morte e ha insistito che un intruso fosse da biasimare.

Chi ha ucciso JonBenet Ramsey?, un documentario di Michael Piehl, copre i fatti dell'omicidio di JonBenet Ramsey sulla base di una testimonianza giurata.

6. June Robles

June Cecilia Robles è stata una notevole vittima di rapimento da Tucson, in Arizona. Sebbene sia sopravvissuta al suo calvario, la persona o le persone responsabili del suo rapimento non sono mai state arrestate.

Nel 1934, un uomo sconosciuto rapì June Robles, 6 anni, figlia di Fernando Robles, proprietario della Robles Electric Company, fuori dalla sua scuola a Tucson. Dopo il rapimento, l'uomo ha pagato a un ragazzo 25 centesimi per consegnare una nota a Fernando chiedendo $ 15,000 per il ritorno sicuro di giugno. L'uomo misterioso si è riferito solo a se stesso come "Z" e ha ordinato a Fernando di non parlare con la polizia.

Dopo un sacco di avanti e indietro, "Z" ha interrotto il contatto con Fernando. Quindi il governatore dell'Arizona ricevette una cartolina spedita da Chicago che gli dava istruzioni su dove si trovava June nel deserto. Gli agenti della polizia stradale impiegarono due ore per trovare June, rinchiusa in una piccola gabbia di metallo e sepolta sotto alcuni arbusti. Era viva e illesa.

5. Charley Ross

Charles Brewster “Charley” Ross è stato la vittima principale del primo rapimento americano a scopo di riscatto e ha ricevuto un'ampia copertura mediatica. Il suo destino rimane sconosciuto e il suo caso è una delle sparizioni più famose nella storia degli Stati Uniti.

Il 1 ° luglio 1874, Ross di quattro anni e suo fratello Walter Lewis di cinque anni stavano giocando nel cortile della casa della loro famiglia a Germantown, una zona benestante di Filadelfia, in Pennsylvania. Una carrozza trainata da cavalli si fermò e furono avvicinati da due uomini che offrirono ai ragazzi caramelle e fuochi d'artificio se volevano fare un giro con loro. I ragazzi accettarono e procedettero tutti attraverso Filadelfia fino a un negozio dove Walter era stato indirizzato a comprare fuochi d'artificio all'interno con 25 centesimi dati a lui. Walter lo fece, ma la carrozza partì senza di lui. Charley Ross non fu mai più visto.

4. Peter Weinberger 

Il 4 luglio 1956, Peter Weinberger, 20 mesi, fu rapito dal patio anteriore della casa dei suoi genitori a Westbury, Long Island.

Certamente le ricadute dell'incidente hanno raggiunto proporzioni nazionali. Questo bambino non proveniva da una famiglia benestante, come i Lindbergh. Questo bambino proveniva da una famiglia della classe media in periferia, dove la gente non aveva paura di essere presa di mira dagli estorsori. Il rapimento di Weinberger ha suscitato paura nei cuori degli americani medi. La gente ha iniziato a chiudere le porte. Quasi dall'oggi al domani, un intero paese ha perso il senso di sicurezza.

Le 11 migliori note di riscatto nella storia moderna del vero crimine Peter Weinberger

Il caso Weinberger ha anche portato a una nuova legislazione - firmata dal presidente Eisenhower - che ha ridotto il periodo di attesa dell'FBI nei casi di rapimento da 7 giorni a 24 ore. Vedi più dettagli qui.

3. John Paul Getty III 

John Paul Getty III era il nipote del magnate americano del petrolio J. Paul Getty, che una volta era l'uomo più ricco del mondo. Mentre viveva a Roma nel 1973, fu rapito dalla 'Ndrangheta e trattenuto per un riscatto di 17 milioni di dollari.

Il nonno di Getty si è rifiutato di pagare il riscatto, quindi la lettera successiva che hanno ricevuto è arrivata con una delle orecchie di Getty e la minaccia:

Questo è l'orecchio di Paul. Se non otteniamo dei soldi entro 10 giorni, arriverà l'altro orecchio. In altre parole, arriverà in piccoli pezzi.

La famiglia di Getty ha pagato con riluttanza il riscatto ridotto e il figlio è stato restituito sano e salvo. Le autorità italiane hanno condannato due dei rapitori, ma il resto degli uomini coinvolti è stato assolto.

2. Marion Parker

Marion Parker (11 ottobre 1915-17 dicembre 1927) era una bambina americana rapita e assassinata a Los Angeles, California. Il suo omicidio è stato considerato dal Los Angeles Times "il crimine più orribile degli anni '1920" e all'epoca era considerato il crimine più orribile nella storia della California.

Parker scomparve dalla Mount Vernon Junior High School nella sezione di Lafayette Square a Los Angeles il 15 dicembre 1927. Fu esonerata dalla classe dal cancelliere, Mary Holt, dopo che un uomo si presentò come un impiegato della banca dove Perry Parker ha lavorato - ha affermato che Perry aveva subito un incidente automobilistico e desiderava vedere sua figlia; l'uomo, apparentemente ignaro della sorella gemella di Marion, Marjorie, è stato dato in possesso di Marion.

Holt in seguito ha affermato che "non avrebbe mai lasciato andare Marion se non per l'apparente sincerità e il modo disarmante dell'uomo". Parker è stato dichiarato scomparso più tardi quel giorno.

1. William Heirens (Lipstick Killer)

William George Heirens era un americano condannato per omicidio che ha confessato tre omicidi nel 1946. Heirens è stato chiamato il Lipstick Killer dopo un famigerato messaggio scarabocchiato sul rossetto su una scena del crimine. Al momento della sua morte, Heirens era considerato il prigioniero più longevo di Chicago, avendo trascorso 65 anni in prigione.

Alla fine del 1945, il Lipstick Killer lasciò un biglietto per la polizia scarabocchiato con il rossetto sul muro dell'appartamento della seconda vittima nell'area di Chicago dopo aver ucciso due donne: "Per il cielo sake prendimi prima che uccida di più non riesco a controllarmi".

*****

Per la copertura del Mystery Tribune delle ultime notizie, libri o film su True Crime, visita qui.

Articoli Correlati

risposte

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime Recensioni