La prolifica scrittrice di misteri della Carolina del Nord Margaret Maron muore a 82 anni

La prolifica scrittrice di misteri della Carolina del Nord Margaret Maron muore a 82 anni

La prolifica e pluripremiata scrittrice di gialli Margaret Maron, con molti romanzi ambientati nella sua nativa Carolina del Nord, è morta il 23 febbraio in un ospizio a Raleigh, Carolina del Nord. Aveva 82 anni.

Maron è meglio conosciuto per la serie di libri Sigrid Harald, incentrata su un tenente della polizia di New York, e la serie Knott, che parlava di un giudice della Carolina del Nord.

Il suo primo libro di Deborah Knott, Figlia del Bootlegger, ha vinto i quattro principali premi per la scrittura di gialli, tra cui Edgar e Agatha. Ha ricevuto il North Carolina Award, la più alta onorificenza civile dello stato, nel 2008, ed è stata successivamente inserita nella NC Literary Hall of Fame.

*****

La vita di Margaret Maron nelle sue stesse parole

Nato e cresciuto nella Carolina del Nord, dove il piemonte incontra le colline sabbiose, sono cresciuto in una modesta fattoria di tabacco a due muli che è di famiglia da oltre cento anni. Il tabacco non viene più coltivato nella fattoria, ma i ricordi persistono: il canto, le risate, i pettegolezzi che si susseguivano alla panchina mentre quelle foglie verdi uscivano dal campo, la beatitudine di una bottiglia di bibita ghiacciata pressata a caldo viso sudato, alzarsi all'alba per aiutare a “tirare fuori” un fienile, il dolce profumo di morbide foglie dorate mentre vengono preparate per l'asta. Lavorare nel tabacco è una di quelle esperienze di vita che sono felice di aver avuto. Sono ancora più felice che sia qualcosa che non dovrò mai più fare.

Dopo il liceo arrivarono due anni di college fino a quando un lavoro estivo al Pentagono portò al matrimonio, un turno di servizio in Italia, poi diversi anni nella nativa Brooklyn di mio marito. Avevo sempre amato scrivere e per i primi anni non scrivevo altro che racconti e pessime poesie. (La leggendaria Ruth Cavin della St. Martin's Press una volta ha definito i miei versi "doggerel. Ma ha ispirato doggerel".)

Alla fine, ho iniziato a scrivere romanzi sul tenente di New York Sigrid Harald, misteri ambientati nel mondo dell'arte di New York City. Ma l'amore per il mio stato natale e il desiderio di scrivere le esperienze attuali hanno portato alla creazione del giudice del tribunale distrettuale Deborah Knott, la figlia supponente di un vecchio ex contrabbandiere e fratello minore di undici fratelli maggiori. (Ero uno dei soli tre, quindi no, non sto scrivendo della mia famiglia.)

Siamo tornati in un angolo della terra di famiglia da molti anni ormai. Il mio marito di città ha scoperto di preferire cardellini, conigli e occasionali cervi tranquilli ai taxi gialli, cemento e una città che non dorme mai. Un figlio, una nuora e due nipoti sono la ciliegina sulla nostra torta.

*****

La figlia del contrabbandiere (Un libro misterioso di Deborah Knott 1). Ci si aspettava che Deborah Knott fosse una bambina convenzionale e alla fine una donna convenzionale, adorata su un piedistallo da un marito convenzionale.

Invece, è diventata un avvocato, infiltrandosi nella rete del vecchio ragazzo che ancora governa il paese del tabacco della contea di Colleton, nella Carolina del Nord. Alcuni dicono che il suo successo è un segno del Nuovo Sud, ma nessuno conosce meglio di lei il potere del passato: la lunga storia della sua famiglia nell'area è una risorsa importante nella sua campagna per il giudice distrettuale. Poi di nuovo, nei panni della figlia volitiva di Kezzie Knott, famigerata contrabbandiera, ex detenuta e tiratrice politica, la storia è anche uno dei suoi maggiori problemi.

Ma è un episodio del passato più recente che minaccia di far deragliare la sua campagna. Da adolescente, Deborah faceva da babysitter alla piccola Gayle Whitehead per sua madre, Janie. Un piovoso giorno di primavera, diciotto anni fa, sia la madre che la figlia scomparvero. Quando sono stati trovati tre giorni dopo, Gayle era disidratata, sporca e affamata ... e Janie era morta. L'omicidio irrisolto è diventato una leggenda locale e un enigma che continua a perseguitare Gayle, che ora implora Deborah di indagare.

Senza una vera fiducia nelle sue capacità investigative, Deborah pone una serie di domande durante la sua campagna elettorale alle manifestazioni della contea - e presto la sua attenzione viene distratta dal trambusto della politica turbando nuove prove. Deborah deve ora rendersi conto che gli svantaggi di essere l'unica donna candidata in una corsa di giudici del sud, e anche gli svantaggi di essere la figlia di Kezzie Knott, non sono nulla in confronto a rappresentare una minaccia per un assassino di successo.

*****

Per la copertura del Mystery Tribune delle ultime notizie di genere giallo, crime e thriller, visita qui.

Articoli Correlati

risposte

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime Recensioni